Crea sito

L’editoria digitale sempre più in alto!

Notizie bomba per l’editoria digitale!

Dopo la notizia di settembre del cartaceo supera quello digitale, gli ebook non hanno smesso di stupirci questo mese. Dopo varie iniziative a favore del digitale e dopo la pubblicazione di vari ebook, i quali hanno rilanciato il settore verso nuovi orizzonti, ecco un’altra notizia grandiosa per i libri elettronici.

Il presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE), Federico Motta, al Salone Internazionale del Libro di Francoforte ha riferito che è arrivato il momento di smetterla con i proclami d’amore per il libro e la lettura che non si traducono in azioni serie ed efficaci, condannando la classe dirigente di leggere meno di un libro all’anno. Inoltre, ha presentato uno schema della non lettura, a confronto con alcuni paesi europei: l’Italia i laureati che non leggono sono il 25,1% contro l’8,3% della Spagna e il 9% della Spagna, invece i dirigenti italiani che non leggono sono il 39,1% contro il 17% della Spagna e della Francia. I non lettori, cioè le persone che non hanno mai letto un libro nell’ultimo anno, sono ancora più preoccupanti: i non lettori italiani sono il 58,6% con il 37,8% dei non lettori spagnoli e il 30% dei non lettori francesi. Possiamo ancora migliorarci noi italiani. Anche perché la lettura ti porta in mondi lontani e meravigliosi. #iostoconlalettura

Se guardiamo il rapporto di quest’anno relativo all’anno scorso sulla lettura in generale, scopriamo che la lettura digitale rappresenta il 9,4% ed è cresciuta, rispetto al 2011, del 4,2%! Questo dato è dato grazie a voi e grazie alla maggiore versatilità dei dispositivi ebook. E ancora, calano i prezzi di copertina, sia dei libri di carta (-6,4%) che degli ebook (-6,1%) al netto dell’Iva per una politica di pricing operata dalle case editrici a favore dell’editoria digitale.I lettori di ebook nel 2014 sono 5 milioni (l’8,7% dei lettori di libri). Nel 2011 erano 1,1milioni e nel 2013 1,9 milioni. Nel 2014 la crescita è stata per la prima volta modesta (appena un +1%). Ma nella fascia giovane della popolazione (15-44enni) la crescita fa la differenza molto sostanziale cioè questo modo di leggere oltre a essere nuovo, è anche significativamente superiore alla media nazionale.

ebook11C’è una crescita dei titoli in formato ebook. Una crescita del 50% tra il periodo gennaio-giugno 2014 e il corrispondente periodo di quest’anno: erano 7.858 gli ebook pubblicati nel 2012, 13.403 (+70,6%) nel 2013,14.684 nel 2014 e 26.908 nei primi sei mesi del 2015. L’incidenza che l’ebook ha sulla produzione di carta ha raggiunto ormai la soglia dell’86,9% (era del 28,8% soloquattro anni fa). Questi dati sono eccezionali per l’editoria digitale ma possono ancora migliorare. #iotifoeditoriadigitale

Ora visto i risultati e che l’editoria digitale sta pian piano crescendo, vorrei lanciare 2 nuove tendenze in ambito dei libri, ossia #iostoconlalettura e #iotifoeditoriadigitale. Fatelo con Facebook, Twitter e Google+. Facciamo vedere e sentire la nostra opinione sui libri alle case editrici.